La dea incarnata, la prima scuola di teatro per incarnarsi nella donna selvaggia

di Gianni Commenta

Sei fine settimana per incarnarsi nella donna selvaggia: è questo l’obiettivo de La dea incarnata, la prima scuola teatrale tutta al femminile che a Milano organizza corsi per tutte coloro che vorranno cimentarsi nella recitazione, alla ricerca di una nuova consapevolezza.

Per sei weekend, da questo ottobre e fino a aprile 2016, La dea incarnata dà la possibilità a tutte le donne con o senza esperienza di recitazione di cimentarsi in una nuova avventura la quale, attraversando la costruzione dello spazio sacro, il radicamento e la ricerca dell’equilibrio, consenta di allargare i propri orizzonti. Al timone di questa iniziativa c’è Pamela Antonacci, psicologa clinica, psicoterapeuta ad indirizzo psicosomatico e formatrice. Grande esperienza in teatro, sarà lei a gestire i corsi e accompagnare tutte le donne iscritte in questo lungo percorso che avrà la durata totale di sei mesi. La dea incarnata partirà con i primi corsi il 17 ottobre 2015: quattro domeniche saranno dedicate a degli stage tenuti da esperti professionisti. Ecco alcuni dei titoli dei corsi ai quali si potrà prendere parte:

  • Respirazione, voce e sensorialità nel teatro, Francesco Molina, attore
  • La musica e il femminile, Fabrizio Grecchi, musicista e compositore
  • Ciclo vita-morte nel femminile, Gabriella Palazzi, biologa e insegnante
  • Le streghe dentro di noi , Alfredo Cicchinelli, dramma terapeuta

Un progetto di grande interesse per tutte le donne che ambiscono a esplorare nuove strade e che, grazie a questa scuola teatrale tutta in rosa, intraprenderanno un percorso che le farà avvicinare a sfere mai avvicinate prima. Per iscrizioni e maggiori informazioni le interessate potranno scrivere a info@animamente.it oppure all’indirizzo pamela.antonacci@animamente.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>