Tutti Noi contro le scie chimiche: lottiamo insieme

di Anna Fraddosio Commenta

L’argomento sulle scie chimiche è una notizia che ha fatto davvero molto scalpore in questi ultimi anni, ma sopratutto in questi ultimi giorni. L’Italia come probabilmente già saprete è invasa da queste particolari e misteriose scie chimiche che ricoprono i nostri cieli, siamo sommersi dall’inquinamento ed ormai respiriamo un’aria che ci porterà alla morte.


A proposito di questo oggi vorrei condividere con voi una lettera, scritta da un nostro lettore; la lettera ha un chiaro scopo di sensibilizzare e attivare noi tutti a fare qualcosa per pulire i nostri cieli, un messaggio che andrebbe divulgato il più possibile è messo sopratutto in atto.

“Vorrei che mi concedeste qualche minuto affinché la vostra attenzione sia posta su un tema molto delicato: la pulizia del cielo. Cosa significa? Come tutti sappiamo i nostri cieli sono pieni di scie chimiche. Esse hanno due scopi fondamentali: le polveri sottili delle scie assorbite dal nostro corpo si depositano sul Dna disattivandolo; le scie sospese nel cielo indeboliscono la potenza dei raggi solari. Entrambe le conseguenze sono dannose per l’evoluzione umana. Il sole è l’elemento chiave per l’ancoraggio energetico che consente la vita. Avete notato come nell’ultimo periodo sempre più spesso le scie oppure nuvole “strane” convergono verso il sole? All’alba, a mezzogiorno e al tramonto (ovvero i picchi massimi dell’attività solare) quasi sempre il sole è coperto (dipende dai giorni e dalla zone in cui si vive). In modo particolare con le nuvole artificiali (riconoscibili perché sono sgraziate, scabre ed inquietanti) viene creata una sorta di barriera che filtra i raggi indebolendone l’azione. Qualcuno avrà anche constatato l’enorme aumento della nebbia. Da dove ha origine tutta questa nebbia che come un telo avvolge interi paesi e città? La nebbia è un surrogato della creazione delle nuvole artificiali e paradossalmente è più fastidiosa delle scie.
Cosa possiamo fare noi per porvi rimedio? La materia è energia e l’energia vibrazione. Quindi la materia è vibrazione. (teoria della relatività). Noi siamo energia quindi vibrazione. Il nostro corpo, la nostra aura, i nostri pensieri tutto è vibrazione quindi siamo una frequenza. Anche salute e malattia sono una frequenza. Le scie non fanno eccezione: in quanto vibrazioni possono avere effetto solo su chi possiede una frequenza più debole. In caso contrario ne saremo immuni e la rimozione delle stesse dal cielo sarà più semplice e rapida. Idem per le nuvole e la nebbia anche se richiede maggior cura e tempo per rimuoverle. E già da un pò di giorni che mi impegno per pulire il cielo e ho ottenuto dei risultati. Ma da solo questo lavoro ha minuscoli effetti. E’ necessaria la collaborazione di più persone. Provate anche voi a pulire il cielo quotidianamente. Potete usare il reiki. Oppure potete visualizzare il cielo sereno, ceruleo, sgombro da ogni cosa e il sole luminoso che scalda la Terra. Oppure potete visualizzare una ventata di luce che spazza via scie e nuvole. Oppure potete visualizzare il cielo come una lavagna e le scie come scarabocchi e voi come cassini che tutto puliscono. Potete inviare un raggio da voi verso il cielo per squarciare il velo di nebbia. Ognuno può avere la sua tecnica: basta cercare la più consona per esprimere al meglio la propria intenzione e la propria energia. Perché ciò che conta è questo: Volontà ed Intenzione! Provate anche voi! Ogni giorno ritagliate qualche minuto per questo lavoretto semplice ma di un valore immenso: è per tutto noi, per la nostra vita e la nostra evoluzione. Un percorso di crescita non consiste solo in mantra, preghiere, meditazione, letture spirituali o comunicazioni con i piani sottili. Anche aver cura e rispetto degli altri e del pianeta è motivo e sentore di crescita e di responsabilità. Ci hanno inculcato di essere imperfetti, fragili, incapaci. Non è così. Questo modo di pensare è funzionale alla politica del terrore del governo ombra. Loro ci temono. Hanno paura del nostro potenziale inespresso, della nostra consapevolezza che può essere acquisita giorno dopo giorno, della luce che ogni anima può emanare. Loro ci invidiano per questo tentano di “annullare” noi. Non si tratta di fare una “guerra” contro di loro: vi sto chiedendo di assumerci le nostre responsabilità come anime e come abitanti di questo pianeta. Ognuno di noi deve fare la propria parte ORA! Pulire il cielo e far splendere in tutta la sua maestosità il sole è il primo passo verso un nuovo grado di maturità. E non solo. Daremo il nostro aiuto a Fratello Sole nel svolgere il suo sacro compito che beneficerà tutti noi. La nostra azione congiunta darà un nuovo impulsoalla consapevolezza e al processo evolutivo della Terra e dei terrestri. “

 

 

Francesco D’Alessio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>